Le Grotte di Pastena: uno scenario fiabesco per i visitatori

Grotte di Pastena

A mezz’ora di macchina da Fondi si arriva al paese di Pastena località famosa per la presenza di alcune delle più interessanti grotte di origine classica. Le grotte di Pastena sono state scoperte dal barone Carlo Franchetti e sono annoverate tra i maggiori complessi speleologici della nostra penisola. Collocate nella catena dei monti Ausoni, sono un insieme di cavità di tipo carsico, scavate nella roccia dal lento scorrere del torrente Fosso Mastro. Questa meravigliosa cattedrale della natura è stata interamente modellata dall’acqua: il fluire del torrente ha scavato antri bui e profondi, col lento scorrere delle gocce d’acqua, dando vita a stalattiti e stalagmiti dalle forme affascinanti, visitabili seguendo un sentiero turistico agevole che passa attraverso i due rami che compongono le grotte stesse, denominati “attivo”- ramo inferiore, e “fossile” – ramo superiore.

L’itinerario per il turista, è organizzato con un passaggio dalle sale del ramo inferiore, caratterizzate da un fiume sotterraneo e dal lago blu, alle sale del ramo superiore, culminante con le suggestive sale delle meraviglie e delle colonne. Di grande suggestione sono, la sala del Salice Piangente e la sala del Monte Calvario, così chiamata poiché una grossa formazione di roccia e di fango forma una collinetta, su cui alcune stalagmiti sembrano raffigurare le tre croci, proprio come sul monte Calvario. L’interno è attrezzato turisticamente con sentieri che permettono di ammirare, alla luce dei riflettori, tutte le meraviglie di questo mondo sotterraneo: dalle stalattiti e stalagmiti, alle colonne, ai laghetti. Seguiamo la guida nei vari percorsi, addentrandoci in cunicoli avvolte stretti, e apprendiamo che un tempo la grotta era abitata da una grande colonia di pipistrelli, che a causa del disturbo dell’uomo, hanno ormai quasi del tutto abbandonato questo posto stupendo. Il percorso dura circa un’ora. Consigliamo vivamente la visita perché è splendida e offre ai visitatori il modo di apprezzare un ambiente completamente naturale che ha visto la sua formazione milioni di anni fa e all’interno del quale l’influenza umana è rimasta limitata solamente alla costruzione di un itinerario sicuro che si svolge all’interno di queste formazioni rocciose.

Prenota al B&B da Conte


Ho preso visione della privacy policy e accetto il trattamento dei miei dati personali.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao 👋!!!
Come posso aiutarti?
Powered by
X